Co2Blow

INSUFFLATORE
CO2BLOW

insufflatole di co2 per colon tc

Co2Bowl

L’apparecchio tecnico-medicale insufflatore di CO2 è stato progettato dalla Performance Hospital per l’insufflazione di CO2 gassosa per uso medico nel colon durante una colonscopia virtuale effettuata in sala Tac.

L’apparecchio è stato sviluppato e prodotto secondo criteri scientifici in modo da rispettare i più elevati standard qualitativi internazionali richiesti nell’impiego dell’insufflazione di CO2 durante la colonscopia virtuale.

Meno invasivo rispetto alla colonscopia tradizionale, l’insufflatore di CO2Blow comporta un miglioramento significato dei risultati diagnostici comparato all’insufflazione manuale di aria oltre che un aumento del confort per il paziente.

CARATTERISTICHE

Le principali caratteristiche dell’insufflatore di CO2 mod. CO2BLOW sono:

Dimensioni compatte
4 velocità di insufflazione
Sicurezza di sovrappressione
Monitoraggio costante della pressione all’interno del colon
Provvisto di un kit monouso modulabile
Possibilità di aggiungere un carrello con alloggiamento bombola CO2 fino ad un massimo di 21 Kg.
materiale consumabile

Tubo per insufflatore

Il Tubo CO2BLOWKIT001 è costituito da un tubo in PVC alla cui estremità vi è un raccordo standard adattabile ad ogni tipo di catetere o sonda intestinale.

Alla cima del tubo è presente un filtro idrofobico che blocca il passaggio di eventuali particelle in entrambe le direzioni.

Il Tubo CO2BLOWKIT001 è studiato per essere connesso direttamente all’insufflatore per colonscopie virtuali di produzione PERFORMANCE HOSPITAL e, se utilizzato nella modalità corretta, garantisce la massima sicurezza.

Il dispositivo è monouso.

Tubo per insufflatore con sacca di recupero feci

Il Tubo CO2BLOWKIT002 è costituito da un tubo in PVC alla cui estremità vi è un raccordo standard adattabile ad ogni tipo di catetere o sonda intestinale.

Alla cima del tubo è presente un filtro idrofobico che blocca il passaggio di eventuali particelle in entrambe le direzioni ed una sacca di recupero per la feci.

Il Tubo CO2BLOWKIT002 è studiato per essere connesso direttamente all’insufflatore per colonscopie virtuali di produzione PERFORMANCE HOSPITAL e, se utilizzato nella modalità corretta, garantisce la massima sicurezza.

Il dispositivo è monouso

Accessori

Carrello

Per un risparmio di spazio e migliore mobilità

  • capacità di contenere più bombole di CO2  fino ad un massimo di 21 Kg;
  • piano addizionale con cassetto.

Sonda rettale

Dispositivo monouso con larghezza e diametro di 16X16.

VANTAGGI
Semplifica il lavoro dell’operatore
Notevole risparmio di tempo
Garanzia di totale sicurezza per il paziente
Ridotto spazio di stoccaggio per il materiale di consumo
FAQ
Cosa è la Colonscopia virtuale?
E’ una TAC mirata allo studio del colon attraverso un’insufflazione di anidride carbonica (co2 medicale).
La somministrazione di CO2 può danneggiare il nostro organismo?
No. L’anidride carbonica (CO2) è un gas innocuo all’organismo che viene riassorbito molto velocemente al termine dell’esame. Solo in alcuni casi, per favorire la distensione del colon, viene somministrato un farmaco spasmolitico (generalmente il Buscopan) per via endovenosa.
La colonscopia virtuale è un esame che richiede l’uso del mezzo di contrasto?
No. La somministrazione di mezzo di contrasto endovenoso viene impiegata solamente nei casi di sospetto tumore del colon retto e in pazienti con precedente storia di patologia oncologica.
E’ necessario svolgere una preparazione intestinale nei giorni precedenti l’esame?
Sì. E’ necessaria una preparazione del paziente che però risulta essere meno aggressiva della preparazione necessaria per una colonscopia tradizionale.
Al paziente verrà somministrata una dieta liquida adeguata, affinché prepari l’intestino all’esame. Circa H24 precedenti l’esame, il paziente dovrà assumere una soluzione per la pulizia finale del colon.
Una perfetta pulizia intestinale è fondamentale per la riuscita dell’esame.
Possono verificarsi complicanze durante una colonscopia virtuale?
No. Essendo un esame minimamente invasivo, la scarsa invasività della colonscopia virtuale rende l’esame più sicuro, con minimo rischio di complicanze ai danni del paziente.
Quali sono gli svantaggi?
Nel caso di complicanze o di via operatoria si deve ricorrere all’utilizzo della colonscopia tradizionale.
E’ necessario avere assistenza il giorno dell’esame?
La colonscopia virtuale, essendo un esame minimamente invasivo, non richiede generalmente il ricorso a sedazione. Di conseguenza, fatto salvo diverse indicazioni in sede di prenotazione dell’esame, non è richiesto essere accompagnati.